Edifici Storici o Fortificazioni

Torre medievale di Pontelandolfo

INDIRIZZO

via Principe di Napoli
82027 Pontelandolfo (Benevento)

IDEALE PER

  • Famiglie/bambini
  • In viaggio con il mio animale
  • Coppie
  • Terza età

DESCRIZIONE

Maestosa ed imponente Torre Medioevale del XII secolo fatta erigere dai Gambatesa. Si erge dal suolo per 21 metri. Le mura di base hanno uno spessore di metri 4,50 e s’innalzano a scarpa sopra un cerchio di base di 14 metri di diametro. Un anello di pietra bruna separa le mura di basamento con le mura soprastanti, che si innalzano in forma perfettamente cilindrica per uno spessore di metri 3,00. Tale cordone, tagliandola orizzontalmente, la distingue in due parti. L’inferiore comprende due vani: uno spazioso, chiuso tra il basamento e una volta di pietre, era adibito a uso cisterna, da cui, per un foro scavato nel muro dal lato sud-ovest, si attingeva l’acqua per il bisogno degli assediati; l’altro, dell’altezza d’un uomo, interposto tra la volta della cisterna e il pavimento superiore, diviso in quattro settori eguali, serviva per conservare le munizioni. La parte superiore, poi, chiusa pure da una volta di pietre, era separata da un assito in due piani, che comunicavano per mezzo di botole. Serviva come difesa vera e propria del Castello di cui sono presenti ancora i resti con mura ad impianto poligonale e torrette di avvistamento. Nella prima metà del sec.XIX, venduto il castello dal principe di Colobrano al dott. Gaetano Maria Perugini, furono nella torre eseguite parecchie costruzioni: sul terrazzo venne alzata una torretta, si aprirono, in direzione della cisterna una porta dal lato del giardino, due balconi al secondo piano ed uno al primo, e si scavò nelle mura una scala che conduce fino alla torretta. Alla torre si accedeva dall’interno del castello mediante un ponte levatoio, il quale, partendo dalle mura del fabbricato che le si alzava di fronte, calava sulla soglia del finestrone che guarda a mezzodì, di forma rettangolare, dalle spallette di pietra oscura, la cui costruzione è coeva alle mura della torre. Nel 1134 un castello già da qualche secolo dominava sul territorio di Pontelandolfo, in cui si incrociavano le vie provenienti dagli Abruzzi e dal Molise, dalla Capitanata, dal Beneventano e dalla Terra di Lavoro. Ma solo dopo che i passaggi dell’esercito di Carlo d’Angiò nel 1266 e di quello di re Luigi d’Ungheria nel 1348, ebbero additata l’importanza strategica del luogo, i feudatari, per meglio fortificarlo, costruirono questa torre dalle poderosa mura, che tuttora si ammira.

INGRESSO

  • Ingresso libero

FRUIBILITà DEL SERVIZIO / EVENTO TURISTICO

  • STAGIONALITà
  • Nessun particolare limite stagionale
  • PER INFORMAZIONI
  • Nicola Diglio - 338 5369598
Le nostre proposte
11

PUNTI DI INTERESSE INCLUSI

Tesori sotterranei

VAI
5

PUNTI DI INTERESSE INCLUSI

Natale in Campania

VAI
13

PUNTI DI INTERESSE INCLUSI

Il nostro Medio Evo

VAI
7

PUNTI DI INTERESSE INCLUSI

dalla preistoria al greco romano

VAI

Cerca nei dintorni

Tutti i servizi per rendere la tua esperienza di viaggio indimenticabile.

INTERESSE NATURALISTICO
O AMBIENTALE

SITI DI INTERESSE
ARCHEOLOGICO

VILLE, PALAZZI
EDIFICI STORICI

INTERESSE GENERICO
O CURIOSITÀ

EVENTI SAGRE
O FIERE

MUSEI E GALLERIE
D'ARTE

CHIESE E EDIFICI
RELIGIOSI

STRADE, ITINERARI
E PERCORSI

ALTRO

RICETTIVITA'
E ALLOGGI

RISTORAZIONE

PRODOTTI ENOGASTRONOMICI

PRODOTTI ARTIGIANALI

ALTRI SERVIZI

Come ti muovi

Punto
di partenza

USA POSIZIONE ATTUALE

Punto
di arrivo

USA POSIZIONE ATTUALE

COSA STAI CERCANDO?